Lettere

Cari amici, rx ricevo con piacere l’annuncio della trasmissione di martedi. Purtroppo sarò negli Stati Uniti ma mi congratulo fin da ora. E’ tempo che nel nostro paese ci si batta per l’affermazione del merito individuale e voi state facendo un lavoro meritevole. tanti cari saluti a Cesare ed a tutto lo staff. a presto roberto binazzi

03-02-12


Ho sempre creduto fermamente alla meritocrazia, cialis sale purtroppo totalmente assente nel nostro Paese.
E’ ora di combattere raccomandazioni, privilegi familiari e nepotismi.

Ileana Saya, 16-12-11


“CENSIMENTO”

I dati sono già un vostro possesso: perché rompete le scatole ai cittadini?
E meno male che volete eliminare il sistema cartaceo!

giuseppe.bilotti@libero.it, 26-10-11


Forza gente, cosa aspettate ! Forza gente comune, forza Vip ! Dopo anni di mugugni, più o meno espliciti, dopo anni di insulsi bla,bla,bla, per una volta ci viene offerta un’opportunità irripetibile! C’è bisogno che la schiera si infoltisca, che lieviti velocemente un po’ per premiare l’iniziativa davvero lodevole e un po’ per gridare al mondo il nostro sdegno per lo sgomitare, per il subdolo procedere, per il nepotismo. Vogliamo premiare il merito e per poter dar voce all’impulso, per dare forza all’azione dobbiamo essere in tanti! Occavolo, diamoci una mossa, Dai ragazzi, occorrono adesioni, passiamo parola. Con un abbraccio solidale aspetto l’esito del mio accorato appello. Hasta luego, amigos ! da Renata Mucci – Brescia

20-10-11


UNA GIUSTA CONSIDERAZIONE

MESSAGGIO PER TUTTI GLI ITALIANI ONESTI: GIULIO TREMONTI CHIEDE DI AUMENTARE L’ETA’ DELLE PENSIONI PERCHE’ IN EUROPA TUTTI LO FANNO. NOI CHIEDIAMO, INVECE, DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI PERCHE’ IN EUROPA TUTTI LO FANNO E DI DIMEZZARE GLI STIPENDI E I PRIVILEGI A PARLAMENTARI E SENATORI, PERCHE’ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO. DIFFONDETE A TUTTI I V.S CONTATTI PENSO CHE SIA ASSOLUTAMENTE DOVEROSO FAR SENTIRE IL N.S MALCONTENTO CONTRO LA POLITICA IN GENERALE (SINISTRA- CENTRO- DESTRA inclusi)

da Postorino Maria Rosaria, 16-09-11


Buonanotte o forse, meglio, buon quasi giorno! Dottor Lanza, io, avendo conosciuto di persona sia Lei che parte della Sua splendida famiglia (Leda, Giorgia e Niccolò, quand’era ancora in tenera età ed io non avevo gli anni di Matusalemme ), L’ho sempre stimata come giornalista, ma soprattutto come persona. Dopo molti anni ho ritrovato Giorgia e la Sua straordinaria iniziativa che appoggio e condivido in pieno. Purtroppo il discorso meriterebbe un approfondimento che genererebbe un tomo d’altri tempi, ma è stupendo vedere che ci siano ancora persone che abbiano voglia, come Lei, di riportare questo sgangherato paese ai valori di un tempo… Non per nulla i nostri “vecchi” ripetevano che “si stava meglio quando si stava peggio”… Perle di saggezza… Ma ormai tutto sembra basarsi solo sul potere del “dio” soldo e che nessuno abbia voglia di rimboccarsi le maniche e meritarsi una carriera in base a ciò che vale… Le scorciatoie pensano sia ancora la strada migliore… E’ un mondo che non mi piace caro Dottor Lanza e spero che persone come Lei e, mi auguro, tante altre, me compresa, riescano nell’ardua impresa di far comprendere ai giovani il senso di questa iniziativa… Peccato che, molto spesso, io ho personalmente la sensazione di predicare nel deserto! Purtroppo non mi sarà possibile essere presente a Roma per impegni di lavoro, ma diffonderò la notizia alle mie conoscenze perchè sposino la Sua iniziativa! Le auguro una serena domenica e La saluto cordialmente.

da Elena Serafini, ele.serafini2710@libero.it , 05-07-11


Ciao ciao. A proposito di castagne. Dopo aver ricevuto il tuo messaggio ho fatto qualche ricerca in loco. Qui le cose sono migliorate e in fase di normalita’. Tanto piu’ che il famoso cinipede era cominciato proprio ad Alba nel 2000, per l’importazione di castagni dall’Oriente. Ora si temeva un’altra epidemia di cinipede galligerio, ma e’ stata circoscritta e debellata sul nascere. Qui le castagne sono ottime e i castagneti – abbondanti – normali e in pieno sviluppo. Non so altro.
Ciao ciao, El

da Elda Lanza, elda.lanza@teletu.it, 28-06-11


Aderisco a Socrate 2.000
Ecco la motivazione: sarà dura vincere contro questo male dell’italia dei nostri tempi, comunque inizio a sfoderare la spada, l’unione fa la forza!!

da Giovanni Mussini, mussini_giovanni@libero.it, 28-06-11


l_fanyaCaro Cesare aderisco fortemente al progetto SOCRATE 2000 Perche’ credo che la meritocrazia sia l’unica strada da seguire per un futuro migliore, Fanya

da Fanya Croce, 10-06-11


l_mallegni

Aderisco volentieri! Era ora che qualcuno avesse le cosiddette palle, per incominciare a combattere per tutte quelle persone che non ci sono mai riuscite!

da Vittoria Mallegni (da Massa), 07-06-11


Aderire certo è un problema che tutti noi sentiamo o subiamo da sempre almeno una volta chi veniva raccomandato cercava di fare al meglio il lavoro oggi c’è gente del tutto incapace che non si applica nemmeno un pò anzi se c’è un richiamo fanno una telefonata al santo protettore e tutto viene risolto.
È triste non sapere cosa sarà del futuro di tuo figlio e che possibilità avrà in questa Italia fatta di santi e santini.
Che dire poi quando ti ritrovi a pensare di togliere dal proprio cv il fatto che sei laureato oggi sembra penalizzante altro che valore aggiuntivo.
Mi auguro che questo movimento smuova le acque di questo stagno In bocca al lupo Deborah

da Deborah Driussi, driussi.deborah@gmail.com, 07-06-11


Egregio Dott. Cesare Lanza, sono Marilena Musacchia la zia di Ilaria Ammirati, sua collaboratice e soprattutto sua grande estimatrice, la quale mi parla molto spesso di lei con grande affetto. Aderisco volentieri al suo progetto e lo pubblicizzerò nel mio giro di amicizie. Sono felice che ci sia qualcuno che pensi di dare spazio a persone, soprattutto giovani, che vogliono dare il meglio con competenza e professionalità senza “certezza” di essere scavalcati da chi è più furbo. La ringrazio a nome di tutti i giovani e le faccio i miei migliori auguri per il successo di questo progetto. Sono a sua disposizione, cordiali saluti

da Marilena Musacchia Caltagirone, marilena.caltagirone@fastwebnet.it, 24-05-11


Brindo a Socrate

SOCRATE. l’iniziativa merita entusiastiche innumerevoli adesioni perchè – nel “merito” c’è il meglio di ognuno. Meritare significa impegnarsi, esporsi, sacrificarsi e – per contro – “riconoscere il merito” implica obiettività, intelligenza , imparzialità e pulizia morale. Mi ha sfiorato, nel lungo percorso, qualche figura di spicco che infoltiva la schiera dei “probiviri” che agivano in maniera collegiale per verificare l’andamento economico , generalmente di grosse società. La nomina a probiviro era più di una medaglia al valore nei tempi in cui il denaro non era la meta più ambita. Si potranno rivalutare elementi non monetizzabili ? Si, se uomini di buona volontà regaleranno alla società giovanile la loro attiva, benefica, intelligente collaborazione che sarà proficua nella misura in cui le adesioni saranno entusiastiche e collaborative. A SOCRATE levo il calice in un brindisi festosamente augurate – muccina

da Renata Mucci, remucci@alice.it, 17-05-11


Caro Cesare, aderisco perché il senso d’appartenenza di cui Gaber lamentava la vergognosa assenza, è forse uno dei beni più grandi un uomo possa esprimere.

Perché credo che la meritocrazia sia l’unica strada per creare un domani migliore.

Grazie della richiesta.

Fabio Santini, fast@aginet.it, 14-05-11


Buonasera,
per arrivare a scrivere questa mail ci ho messo tre giorni.

Prima fase: Antonella mi inoltra la mail sul progetto in partenza, al quale aderisco seconda fase (durante le pulizie di casa): riflessione sull’iniziativa e su eventuale mail da mandarti terza fase: valutazione del fatto che probabilmente non era il caso e rinuncia a qualsiasi tipo di espressione di pensiero quarta fase (in corso): perchè no? al massimo va a finire in un cestino virtuale.

Non è un preambolo artificioso, ma la pura e semplice realtà, di cui ho voluto renderti partecipe per capire cosa c’è dietro quello che ti sto scrivendo.

Parto col dire che nella mia minima esperienza l’iniziativa in questione ha un senso particolarmente pregnante. Non perchè abbia mai subito torti da “raccomandati”, bensì perchè spesso ho intercettato in ragazzi come me (me compreso) il desiderio fare qualcosa per migliorare le cose inscindibilmente accompagnato dalla sensazione di impotenza.

Tuttavia, devo essere sincero, questo è stato solamente il mio secondo pensiero (quello che poi si rivelato determinante per la scelta di partecipare). Il primo pensiero, quello istintivo è stato: “beh alla fine cosa ci perdo? Do’ un segnale positivo ad una persona influente (tu) magari ci esce qualcosa di buono”. Parti dal presupposto che, come immagino tu sappia conoscendo mia sorella, siamo cresciuti in una famiglia dove un l’onestà è il pane quotidiano e non solo a parole. Mio padre era segretario della giunta regionale e nessuno di noi ha trovato un posto grazie a lui.

Eppure il mio primo pensiero è stato di approfittare della situazione. Se mi fossi fermato a questo non avrei accettato, non chissà per quale onestà, ma per l’orgoglio che non mi permette di accettare delle situazioni per secondi fini.

A mio parere ci saranno molte persone che entreranno a far parte di questa cosa essendosi fermati a questo approccio, ma non perchè siano cattivi o disonesti, probabilmente perchè questo è il modo che viene riconosciuto come il più efficace.

Quindi secondo me uno degli obiettivi di Socrate2000 dovrebbe essere quello di ridare la speranza alle persone di poter cambiare le cose in meglio.

Spesso ci si ferma alla prima opzione proprio perchè ci si sente impotenti di fronte ad uno status quo immutabile.

Il mio primo amore (non ricambiato come è giusto che sia) proprio in questi giorni mi ha ricordato che ho sempre sostenuto di essere in grado di cambiare il mondo. Ha aggiunto anche che io il suo mondo l’ho cambiato in meglio. Questa cosa mi ha restituito un po’ dell’entusiasmo perduto nella routine di tutti i giorni ed è anche il motivo per cui ti scritto.

Come spesso accade mi rendo conto che se rileggessi cancellerei tutto…quindi te lo mando sperando che raggiunga lo scopo prefissato.

Saluti

Salvatore Parmentola, 06-05-11


Mi farebbe piacere aderire al progetto… per un’Italia che torni ad essere il Paese più bello del mondo e non solo per monumenti e cibo.

Diana Di Sebastiano , diana.disebastiano@gmail.com, 02-05-11


Vorrei aderire al progetto! Complimenti!!!

Dario Lucarelli, lucarelli.dario@katamail.com, 19-04-11


Egr. Dr Lanza,

il mio nome è Pasquale Guerrieri, 31 enne di Torre del Greco (NA).
Qualche giorno fa, ero a casa, e mia madre ha lasciato in bagno il giornale aperto (panorama), con il Suo articolo sul progetto Socrate.

Come sua abitudine (di mia madre), mi lascia sempre aperta una porta di speranza sul mondo, cercando nella maniera più cauta e possibile di veicolarmi informazioni e dettagli, come in questo caso del giornale, riconoscendo il fatto che per me non sia assolutamente un facile momento vivere serenamente oggi.

Sono un “uomo” laureato in Scienze Int.li e Diplomatiche (v.o.) dal 2004, con due master post laurea e tantissime altre attitudini che ho dovuto necessariamente sviluppare per formare una figura a 360° (mktg, comunicazione, org.eventi, rapporti con la stampa), e soprattutto per poter “sopravvivere”.

Ovviamente vivo con i miei.

Fortunatamente la vita tra i 19 e i 20 anni (era il lontano ’99) mi ha fatto conoscere il cancro, un linfoma di hodgkin) dal quale sono riuscito, grazie al sostegno della famiglia e degli amici, a sconfiggere e malgrado tutto non ho abbandonato i miei sogni e obiettivi, di allora.

A quei tempi, pensavo tra me e me ” Pasquale, la strada è lunga ma vedrai che ce la farai come ce l’hai sempre fatta” !!
Purtroppo non è stato così, mio caro Dr Lanza.

Senza entrare nei dettagli di cosa mi sia successo, tra stage alla Regione Campania, concorsi pubblici, proposte di scesa a compromessi e tanto altro ancora….. Le dico solo:
“Grazie”, per aver dato a tutti noi la possibilità di esprimerci liberamente su questo tema che sembra essere diventato un optional interessante per dibattiti e palinsensti televisivi. Si parla e basta!
Sarà per alzare il tasso dell’audience?

Mi piacerebbe poter credere in un mondo diverso, dove potesse essere possibile vivere anche con poco, ma sicuramente per quel che meriti.

Invece mi trovo a progettare il mio presente e futuro con il nulla, concetto astratto e assolutamente inquietante in prospettiva.

Oggi, tra l’altro, oltre il mio lavoro*, a nero, mal pagato, mi trovo quando posso a fare anche il parrucchiere per “vivere”, perchè fortunatamente sono una persona che crede sempre in tutto quel che fa e non mi spaventa nulla e soprattutto non credo che solo per il fatto di avere una cultura ed un titolo debba ricoprire ruoli, necessariamente, di prestigio.

La vita mi ha insegnato anche questo, oggi!

Ma nemmeno credo sia corretto che lo facciano persone completamente incompetenti, che per una sola seduta parlamentare nella loro vita, debbano prende tra i 2000 e 3000 euro di pensione, vita natural durante.

Mi piacerebbe dirLe ancora tanto, ma preferisco lasciarle questi frammenti di informazioni, perchè tutti possano leggerli e condividerli.

Spero di poter avere il piacere di leggere una Sua risposta o di chi sarà da Lei preposto a farlo, al fine da rendere questo dibattito accattivante e prodromico alle azioni di cui necessita per essere attuato praticamente.

*(lavoro per una fondazione onlus nell’ambito del turismo e dei beni culturali – ero entrato come progettista UE, per l’utilizzo dei Fondi Strutturali – anche questi presto finiranno visto l’utilizzo indebito che le nostre Regioni hanno fatto fino ad oggi, mangiando e non raggiungendo i risultati attesi- e oggi faccio tutt’altro, servo anche al ristorante della struttura, dove dovrei lavorare come impiegato in cassa integrazione, quando serve…..)

Vivissime Cordialità

Pasquale Guerrieri, pasquale_guerrieri@yahoo.it, 28-03-11


Ciao Maestro…
Sono d’accordo sul tuo progetto,condividendo anche le “virgole”…
Spero che tutto questo coinvolga anche la nostra regione,e segnatamente la nostra città…
Credo che sia giunto il tempo di cominciare a portare un po’ d’acqua al “nostro mulino”.
Qualche mattone sia pur piccolo,abbiamo il dovere di cominciare a metterlo,non foss’altro che per cercare di consegnare agli uomini di domani,un sud un po’ meno sud…
Te lo dice uno che,se non fosse stato per questo baratro che c’è tra nord e sud,sarebbe riuscito senza ombra di dubbio,a concretizzare molti dei suoi sogni,mettendo in pratica le sue peculiarità…
Ormai io sono “fuori gioco”,anche per un fattore anagrafico…E di questo devo “ringraziare” un nostro concittadino che ho avuto la sfortuna di conoscere in passato…Questo articolo,(poi ho scoperto che fà così con molti) lievita attorno alle fiction,ma è un emerito imbecille e pallone gonfiato,perchè è solo meno di una mezza figura,che vanta titoli e conoscenze che non’ha,promettendo aiuti vari,con la classica frase “a te ci penso io!”…
Se penso che molti ragazzi,carichi di sogni,ancora vengono letteralmente illusi da questo individuo,mi viene molta rabbia…Se avrò il piacere di poterci prendere un caffè assieme ti dirò di chi si tratta,in modo da poterlo in futuro,se mai capiterà sulla tua strada,evitare…e non’è difficile che in passato,dato che quando annusa aria di fiction (film) fà di tutto per potersi ritagliare un ruolo,anche molto marginale nell’organizzazione del lavoro in questione,ti sia capitato fra i piedi…
Scusandomi di essere andato fuori tema…mi auguro che il tuo progetto prenda sempre più corpo.

Un abbraccio fraterno e sincero,Carlo De Luca

da Carlo Duca, carlodeluca2009@hotmail.it, 25-03-11


Caro Cesare, posso aderire a Socrate 2000?
Un abbraccio forte e un augurio fraterno.

da Domenico Mazzullo, d.mazzullo@tiscali.it, 24-03-11


Egregio Dottor Lanza,

scrivo la presente dopo aver visitato il sito internet, di Socrate2000, molto interessante, e dopo aver letto un articolo sull’ultimo numero di Panorama che espone il Suo progetto.
Condivido in pieno l’analisi e credo che le soluzioni da Lei indicate per far tornare a funzionare la nostra società in modo dignitoso ed efficace siano giuste (ritorno al merito).

Sono avvocato dal 2000, mi occupo da quindici anni di enti non profit, sia come giurista che come consulente.
Ho pubblicato libri e articoli, ho tenuto lezioni, conferenze, seminari, corsi, master, ho partecipato a convegni, incontri e iniziative di formazione in materia di diritto e gestione degli enti non profit.
Sono stato il primo, in Italia, nel 1999, a parlare di trasformazione eterogenea per le fondazioni che aspirano a diventare Spa o Srl.

La realtà del “Terzo Settore” si sta rapidamente evolvendo in Italia, nel senso della crescita e dello sviluppo.
Tale sviluppo favorisce la nascita di nuove figure professionali, è importante fattore d’incremento dell’occupazione e crea benessere sia materiale sia immateriale in settori nei quali lo Stato e gli altri enti pubblici, storicamente, tendono sempre più a disimpegnarsi.
Al contempo, si fa sempre più penetrante e saldo il rapporto tra società civile, organizzazioni non profit e mondo delle imprese.
Di tale rapporto, credo, il mondo della formazione, il mondo accademico e il mondo dell’informazione dovrebbero giovarsi, utilizzando le professionalità migliori.

La professionalità e l’esperienza – di tipo giuridico ma anche di taglio pratico – che ho maturato nel campo degli enti non profit, sia come formatore, sia come docente, è riassunta nei seguenti documenti, che costitutiscono il mio profilo professionale.

– mio curriculum vitae completo
– programma corso / master sugli enti non profit
– copertina del mio libro “attività commerciale ed enti non profit” edito da Cedam, prefato da Pietro Rescigno.

avv. Vincenzo Giarmoleo, vincenzo.giarmoleo@app-avvocati.it, 24-03-11


Buon pomeriggio Sig. Lanza,
ho letto il suo articolo su Panorama e sono venuto a vedere il suo sito, che vedo ancora in start-up, cercherò in breve di presentarmi, facendo una premessa: le scrivo perché credo FERMAMENTE nella MERITOCRAZIA!!! Ho navigato in quel dell’Arma dei Carabinieri e mio malgrado ancor oggi non mi spiego come io sia riuscito ad entrarvici in quanto dall’interno ero l’unico “figlio di nessuno” ma la dimostrazione l’ho avuta quando, dopo 6 anni e mezzo di onorato servizio e diversi tentativi di passare il concorso per diventare di carriera, ho superato l’aliquota d’età e sono uscito fuori, ormai senza possibilità di rientrarvi. Lo Stato ha speso milioni di euro per la ma formazione ed io ho investito quasi 7 anni della mia vita imparando una professione di altissimo livello, l’Ufficiale dei Carabinieri e che oggi non so che farmene perché per sbarcare il lunario tale esperienza non viene per niente valutata.
Dopo il diploma di Maturità Scientifica mi sono arruolato nell’E.I. vincitore di concorso per Ufficiali di complemento. Poi Arma dei Carabinieri, Laurea in Sociologia-Criminologia, secondo diploma in Perito Informatico (ancora oggi autodidatta e forte appassionato di internet da avere un motto personale:”SE UNA COSA ESISTE SUL WEB, IO LA TROVO!”), svariatissimi corsi nei più disparati settori per qualificarmi, sono anche Personal Trainer certificato N.B.B.F., ad oggi DISOCCUPATO faccio una scuola serale per prendermi un terzo diploma: Ragioneria, mentre la mattina faccio uno stage gratuito in Gestione delle Risorse Umane – Selezione e Formazione…non so più che altro fare per propormi in questo “mercato del lavoro” che ormai clientelare, oserei dire da secoli, non è certo MERITOCRATICO!!! Pensi solo che mi sono sottoposto ad un seduta di carrier counselling per capire dove indirizzarmi nel mondo del lavoro ed ho riscontrato di essere come personalità e capacità paragonabile ad un Manager di 45 anni, avendone solo 32!! Questa è l’Italia oggi!!

Se avrà piacere di incontrarmi le invierò anticipatamente il mio CV. Mi piacerebbe fare l’opinionista in TV ma forse un Sociologo sarebbe troppo scomodo in una TV forse, oggi, manipolatrice della società stessa!!

Fiducioso in un suo contatto.

Cordiali saluti.

Dr. Luca Tartufari, Sociologo, luca.tartufari@live.it, 24-03-11


Salve Dott. Lanza,
mi chiamo Toto, ho 29 anni, sono autore o meglio vorrei fare l’autore (televisivo), scrivo canzoni sia testo che musica, vorrei avere maggiori info sul progetto Socrate2000 e poter iniziare a collaborare con Lei se ritiene opportuno. Le invio in allegato il mio curriculum vitae. In attesa di una gentile risposta porgo i mei saluti.

da Toto Camporeale, totocamporeale@supereva.it, 24-03-11


Ho appena letto il suo messaggio che riguarda il suo prossimo programma.
Leggero’ con vero interesse le sue prossime novita’…
Distinti saluti
Gianni Limoli, Newcastle Upon Tyne

PS. Le ricordo e perdoni l’inadeguata espressione che come le avevo accennato, la mia vita e’ stracolma di traumatizzanti accadimenti che mi hanno perseguitato sin dall’eta’ di cinque anni e cioe’ sin da quando venni rinchiuso in orfanotrofio dove conobbi soltanto la tirannia dei preti. Le ricordo altresi il titolo della mia autobiografia: ERO UN BAMBINO NASCOSTO NELL’ANIMA

g_limoli@hotmail.com, 24-03-11


Gentilissimo Sig. Lanza;

Ho appena adesso ricevuto la sua email di presentazione riguardo SOCRATE 2000 … devo riconoscere che ciò che lei esprime non può che essere condiviso…

E’ vero che i nostri giovani con molte capacità si ritrovano delusi, in casa…o magari per i più fortunati, all’estero a sviluppare le proprie idee e progetti in maniera semplicemente ovvia … come dovrebbe essere qui da noi … ma è anche vero che molti finti “professionisti” dello spettacolo spingono nel baratro dell’illusione molti non preparati facendo loro credere alle scorciatoie più svariate e decadenti …

Tutto ciò da instancabile sognatore, non solo mi ferisce nell’anima, ma mi ferisce talmente tanto a livello professionale che tutti i miei progetti più cari … sono nel cassetto … ed il perchè è semplice : “AMICI” stravalutati hanno solo preso idee e non hanno capito che Un artista prima di badare ai soldi bada alla sua espressione di vita…ama comunicare con le emozioni, le sensazioni, spera di essere ripagato con un applauso per sentirsi vivo…i soldi arrivano dopo…i soldi sono la conseguenza delle proprie emozioni capite dalla gente che ama essere pubblico delle emozioni altrui…appunto gli artisti.

Tutto è utile nella vita…tutto passa e và…ma le emozioni restano.

Cordialità e serenità a tutti voi, Furio Morucci.

http://www.facebook.com/furio.morucci

furiomorucci@email.it, 24-03-11


Buon pomeriggio Sig. Lanza,
ho letto il suo articolo/messaggio tramite il Social Network e condivido il suo pensiero.
Le scrivo perchè mi piacerebbe collaborare al Progetto “Socrate”, ma come?

Attendo nuove, un cordialissimo.

ketty.camerlengo@libero.it, 24-03-11


Ciao Cesare, ti do del tu come si fa con un amico perché ti considero tale e, soprattutto, abbiamo le stesse idee sulla meritocrazia: dobbiamo fare anche l’impossibile per cercare di farla ritornare nel nostro bellissimo Paese ed eliminare il marciume delle raccomandazioni che tarpano le ali ai giovani capaci e meritvoli. Ho un figlio di 29 anni, con due lauree specialistiche, che non riesce a trovare un lavoro serio e deve accontentarsi di collaborazioni saltuarie tipo co.co.pro che non durano più di due o tre mesi e poi lunghi periodi di affannosa ricerca di ulteriori possibilità di lavoro che non arrivano. Fa male assistere impotenti alla sistemazione dei loro figli, parenti o amici da parte di notabili, politici e faccendieri ed è difficilissimo cercare di consolare e dare speranza di futura possibilità lavorativa ai nostri figli e a tutti coloro che non hanno il passaporto della raccomandazione e sono desiderosi soltanto di dimostrare le poprie capacità e il propio bagaglio culturale: il che sarebbe un bene non soltanto per gli stessi giovani ma per tutta la collettività.
Per questo voglio partecipare anch’io alla tua battaglia!

Alfredo Angiolelli – Pescara

P.S. Sono nato nel 1945, secondo di tre figli di un ferroviere che con molti sacrifici è riuscito a mantenerci agli studi fino alla laurea e, senza alcuna conoscenza o raccomandazione, sono diventato insegnante di Ragioneria di ruolo negli Istituti Tecnici Statali Commerciali e Dottore Commercialista (ormai quasi alla fine di una onorata carriera): ho fatto tutto da solo con volontà e spirito di sacrificio perché una volta, come tu sai benissimo, ciò era possibile per i giovani seri e preparati. Adesso, purtroppo, non più!

da Alfredo Angiolelli, alfredo.angiolelli@odc.pescara.it, 24-03-11


Caro SIG CESARE LANZA,
casualmente ho letto di Lei sul numero di “PANORAMA” di questa settimana poi in internet ho trovato questa Sua email.
SONO UN EXPORT AREA MANAGER CON OTTIMA CONOSCENZA (SCRITTA E PARLATA) DELL’INGLESE, FRANCESE,TEDESCO E SPAGNOLO.

HO SEMPRE TROVATO LAVORO(EXPORT) GRAZIE ALLE MIE CONOSCENZE LINGUISTICHE E POI ANCHE ALLE MIE ESPERIENZE ACQUISITE SUL CAMPO.

NESSUNO MI HA MAI RACCOMANDATO E CREDO FERMAMENTE NEL MERITO!

Ora ho 55 anni, sono celibe, sono export area manager Europa alla SOLMEC SRL(IMPIANTI INDUSTRIALI) di MIRABELLO (Ferrara) e praticamente non ho problemi.

HO SOLO UN DESIDERIO: MI PIACEREBBE VIVERE A ROMA!

Maurizio BIONDI, mauriziobiondi14@libero.it, 24-03-11


Torno ad applaudirti. Fino a spellarmi le mani.
Sei grande, caro Cesare e com’è conseguente, procedi alla grande. Geniale iniziativa, lungimirante e meritoria. BRAVO ! BRAVO ! BRAVO ! Perché, se aspettiamo il Governo………………..

l_progettigoverno

da Renata Mucci, remucci@alice.it, 22-03-11


Grande iniziativa ! Encomiabile davvero.
Mi associo e condivido le vostre proposte.
Ho una figlia di 19 anni alla quale credo e spero di aver trasmesso i reali valori della vita, tuttavia mi rendo conto che nella nostra attuale società i messaggi sono altri e di certo non rispecchiano i miei ideali………non più ormai.
Mi auguro che iniziative come queste possano crescere e moltiplicarsi, se non altro per dare voce a tutti coloro che credono davvero di poter cambiare lo stato attuale delle cose.
Sarò felice di partecipare alle vostre iniziative.
Un saluto.

Loredana Teodori, loteodo@libero.it, 22-03-11


DOTT. LANZA HO LETTO IL SUO MESSAGGIO A ME INVIATO SU FACEBOOK E SONO PIENAMENTE D’ACCORDO CON QUANTO DA LEI SCRITTO. OGGI RISPETTO AGLI 60/70 SONO CAMBIATI MOLTI VALORI E ANCHE LE PRIORITA’ DELLA VITA SONO CAMBIATE.

OGGI PER ESSERE ACCETTATI DALLA SOCIETA’ SOPRATTUTTO I RAGAZZI BISOGNA ESSERE NECESSARIAMENTE MAGRI E VESTITI CON ABITI FIRMATI DA GRANDI STILISTI ALTRIMENTI NON SI PUO’ ENTRARE A FAR PARTE DI UN GRUPPO, A QUESTO AGGIUNGEREI LE MILIONI DI COMODITA’ CHE OGGI SONO ALLA PORTATA DI TUTTI COME LE AUTOMIBILI E DI CONSEGUENZA NON SI TROVA Più IL PIACERE DI FARE UNA PASSEGGIATA A PIEDI, LA COMODITA’ DI INVIARE UNA E-MAIL PERDENDO COSI L’ATTESA DEL POSTINO CHE PORTAVA LA VECCHIA CARTOLINA O LETTERA MAGARI INVIATA DALLA NOSTRA DOLCE META’ DURANTE IL SERVZIO MILITARE.
QUELLO CHE PIU’ MI FA MALE ANCHE SE POTERI ANDARE AVANTI PER ORE A SCRIVERE E LA PERDITA DI MERITOCRAZIA SUL POSTO DI LAVORO.
OGGI SOPRATTUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO BISOGNA SCENDERE A COMPROMESSI O ESSERE IL FIGLIO DI SE SENE VUOLE FAR PARTE E PARLO PER ESPERIENZA DIRETTA ED INFATTI PER NON ESSERE LA FIGLIA DI E PER NON ESSERE SCESA A COMPROMESSI MI RITROVO A CASA, MA QUESTO NON SUCCEDE SOLO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO MA IN DIVERSI ALTRI CAMPI LAVORATIVI, LASCIANDO A CASA DELLE PERSONE QUALIFICATISSIME E METTENDO SUL LAVORO DELLE PERSONE COMPLETAMENTI IGNORANTI MA CHE SONO FIGLI DI…. QUESTO MI FA RIBREZZO SOPRATTUTTO QUANDO QUESTE PERSONE ENTRANO A FAR PARTE NELLE ZIENDE SANITARIE DOVE HANNO NELLE LORO MANI LE NOSTRE VITE,VOGLIO CONCLUDERE QUAESTA E-MAIL DICENDO CHE VOGLIO FAR PARTE DEL SUO MOVIMENTO CON LA SPERANZA DI POTER APPORTARE ANCHE UN SOLO PICCOLO CAMBIAMENTO NELLA SOCIETà MA CHE è COMUNQUE UN PICCOLO IMPORTANTE PUNTO DI PARTENZA.

ale, bimblina@gmail.com, 22-03-11


Cesare, io ci sono. Aspetto indicazioni. Intanto faccio girare il tuo lancio di Facebook. Scusa se scrivo poco, ma sono su IPhone. A presto !!

Serena Zambon, serena.zambon@tin.it, 22-03-11

Powered by visiONeed  -